Skip to content
Narrow screen resolution Wide screen resolution Auto adjust screen size Increase font size Decrease font size Default font size blue color

A.C. Valchiavenna - ACV, Associazione Calcio Valchiavenna, calcio valchiavenna, calcio sondrio

Home arrow Societa' arrow Storia
Storia A.C. VALCHIAVENNA

Il 23 gennaio 2004 nasce ufficialmente la “Scuola Calcio Valchiavenna”, un nuovo sodalizio creato per consolidare i rapporti di collaborazione tra le varie società calcistiche del territorio, ed eliminare le crescenti difficoltà di gestione riscontrate dai vari gruppi. La società viene istituita con l’adesione di sette gruppi sportivi che nominano un rappresentante ciascuno: Roberto Della Bitta per Verceia, Danilo Citrini per Novate Mezzola, Daniele Giovanetti per Samolaco, Fabio Tavasci per Gordona, Cataldo Falco per Prata Camportaccio, Walter Bellosi per Mese e Livio Del Bondio per Villa di Chiavenna.

ImageImageImageImageImage


I consiglieri nominano Daniele Giovanetti presidente e Danilo Citrini segretario.

L

a nuova associazione si mette subito al lavoro, e uno degli obiettivi primari è quello di migliorare ed accrescere il bagaglio tecnico dei propri allenatori, per aumentare la qualità del lavoro svolto sui vari campi della valle. Viene così attivato un corso teorico-pratico, con lezioni tenute dagli istruttori professionisti Stefano Ghisleni e Simone Braglia. Il primo è un quotato tecnico formatosi nel settore giovanile dell’Atalanta, il secondo l’indimenticabile portiere di Genoa, Como e Milan.

ImageLa stagione 2004/2005 parte con un cambio al vertice, Mario Mazza diventa il nuovo presidente.

È di questo periodo la collaborazione con il settore giovanile del Milan che porta all’organizzazione per due anni di un torneo riservato alla categoria Esordienti e alla intitolazione della Scuola Calcio a Gianni Nardi, presidente onorario dello stesso Milan.

Terminato il rapporto con la società rossonera e registrato l’abbandono di due gruppi sportivi (Mese e Villa di Chiavenna), Mario Mazza passa la carica di presidente ad un giovane molto vicino al calcio, Egidio Mazzina.

Il nuovo presidente è egli stesso un calciatore, e veste nei giorni della nomina la maglia del Sondrio. Avvicendamento anche alla carica di segretario, così dopo Roberto Carena, viene nominata la dinamica e zelante Valeria Mezzera.

 

Nella stagione 2005/2006 l’associazione iscrive per la prima volta le proprie squadre ai campionati federali FIGC. Al posto di Ghisleni a proseguire insieme a Braglia l’importante lavoro arriva Silvano Fontolan, ex calciatore e tecnico del Como nonché campione d’Italia da giocatore con il Verona nel 1985.

La formazione Giovanissimi sfiora la vittoria nel campionato finendo al secondo posto.

 

Nel segno dell’alternanza la stagione 2006/2007 porta un nuovo presidente. Ad Egidio Mazzina succede Rolando Copes e la società adegua pure il proprio nome, passando da “Scuola Calcio Valchiavenna”, ad “Associazione Calcio Valchiavenna”

Image

Vengono iscritte 9 squadre, dai Pulcini agli Allievi, completando così tutte le categorie del settore giovanile.

I Giovanissimi guidati da Daniele Giovanetti e Marcello Biavaschi vincono il proprio girone, perdendo solo di misura lo spareggio per il Titolo Provinciale, contro la formazione dell’US Bormiese nella bella e combattuta finale disputata allo stadio “Castellina” di Sondrio.

Silvano Fontolan e Simone Braglia continuano il proficuo lavoro ottenendo numerosi riconoscimenti e in particolare a Braglia si deve la riqualificazione del ruolo del portiere all’interno della squadra.

Anche il primo anno della formazione Allievi, affidata ad Elio Selvatico, regala soddisfazioni. Da evidenziare l’importante secondo posto raggiunto nella Coppa Disciplina, e l’impressionante numero di reti messe a segno dal giovane e promettente bomber Mirko Copes, che con 44 gol in 29 partite disputate, è l’indiscusso capocannoniere del torneo.

I Pulcini colgono un meritato successo nel torneo disputato a Bormio, con la premiazione di Jason Geronimi quale miglior portiere della manifestazione, chiusa senza subire gol.

 

Nella stagione 2007/2008 crescono ancora le formazioni iscritte, arrivando ad un totale di dieci, con ben 161 giocatori tesserati. A regalare le maggiori soddisfazioni dell’annata sportiva sarà la squadra Giovanissimi B, iscritta fuori classifica nel rispetto delle norme federali, guidata da Mister Davide “Panfi” Rogantini. Oltre infatti a disputare ottime prestazioni sui vari campi (infrangendo il tabù che vedeva troppo spesso le formazioni fuori classifica poco competitive, in quanto composte dai giocatori dell’annata minore) la squadra centra la conquista della Coppa Disciplina.

Al secondo posto della medesima graduatoria finisce l’altra squadra dei Giovanissimi, completando la positiva accoppiata, fonte di soddisfazione per una società che si fonda sui principi della buona educazione e del rispetto degli altri.

    

Stagione 2008/2009


La stagione 2008/2009 vede crescere la collaborazione con il gruppo dell’A.C. Samolaco, che avendo iscritto le proprie formazioni ai campionati di Terza Categoria e Juniores Provinciale, rappresenta lo sbocco naturale per tutti i giovani atleti in uscita dal settore giovanile valchiavennasco. La collaborazione tra A.C. Valchiavenna e A.C. Samolaco quindi si rafforza sempre più, la Juniores e la Prima Squadra portano il nome "A.C. Samolaco" ma di fatto sono composte da un mix di giocatori delle due società che collaborano in piena sinergia.

La Prima Squadra guidata magistralmente da Mister Cesare Tarabini vince il campionato, mantenendosi in testa dalla prima all’ultima giornata, ed offrendo al numeroso pubblico al seguito una serie di ottime prestazioni ed emozioni. Risulteranno fondamentali per il raggiungimento di questo fantastico risultato alcuni giovani cresciuti proprio nel settore giovanile dell’ AC Valchiavenna.

Image

La compagine Juniores guidata da Daniele Giovanetti e Mattia Pedroncelli conclude il campionato a metà classifica, destando ottime impressioni culminate con la famosa “ciliegina sulla torta” : la vittoria (1-2) in uno storico derby in trasferta al “Comunale di Chiavenna”, contro la corrazzata Chiavennese prima in classifica.

Lungo il corso della stagione, la collaborazione tra i due gruppi sportivi diventa talmente intensa, che il progetto di “fusione” non è più soltanto un’ipotesi.

La grande voglia di miglioramento e crescita sportiva (ma non solo) manifestata da ambo le parti, porta allo storico accordo. Nell’estate 2009 A.C. Samolaco ed A.C. Valchiavenna diventano un’unica società.

Un passo veramente importante per la realtà calcistica della Valchiavenna, che solo qualche anno prima sembrava irrealizzabile.

Image

A capo del nuovo sodalizio approda Davide Martocchi, un valchiavennasco che con il calcio convive praticamente da sempre, sia come giocatore, con una lunga ed importante carriera alle spalle, ed oggi come dirigente.

Inizia così la nuova avventura dell’A.C. Valchiavenna, che si prepara ad affrontare la stagione 2009/2010 con un vero e proprio esercito di giocatori. Dalla Prima Squadra iscritta al campionato di Seconda Categoria, fino alle formazioni dei Pulcini.

Prende così vita una realtà sportiva dagli obiettivi ambiziosi e che vuole crescere e migliorarsi negli anni venturi, puntando fortemente sul proprio settore giovanile e sulla crescita interna dei giovani.

Image

   

Stagione 2009/2010

Nella Stagione 2009/2010 la Prima Squadra, dopo la vittoria del campionato di Terza Categoria, affronta il campionato di Seconda Categoria, che si dimostra ben più impegnativo e competitivo. La stagione e il campionato sono difficili e duri e i nostri ragazzi si trovano subito invischiati nella lotta per non retrocedere sino all'ultima giornata, dove lo scontro diretto con il Cortenova risulta decisivo per sancire la permanenza in Seconda Categoria. Chi vince disputa i play-out, chi perde retrocede direttamente in Terza : vince il Cortenova per 1-0 e così il Valchiavenna, dopo solo una stagione dalla promozione, ritorna in Terza Categoria.

La Juniores disputa un'ottima stagione, restando nelle primissime posizioni di classifica, lottando anche per il primato. A fine stagione un ottimo piazzamento al sesto posto in classifica per i ragazzi di Mister Daniele Giovanetti, con 40 punti all'attivo, un ottimo bottino. Ma il dato più significativo sono sicuramente i gol segnati : ben 79, davvero un numero considerevole che testimonia come la squadra abbia sempre giocato bene e con una mentalità offensiva, senza alcun timore reverenziale verso nessuno.

La nota più lieta della Stagione 2009/2010 viene sicuramente dai Giovanissimi guidati da Elio Selvatico che lottano sino all'ultima giornata per la vittoria del proprio girone (che permette poi di disputare la finale per il titolo provinciale). Nell'ultima giornata al comunale di Chiavenna (davanti ad oltre 400 persone, un pubblico davvero delle grandi occasioni) va in scena un derby che vale l'intera stagione : il Valchiavenna è in testa al campionato con 52 punti, la Chiavennese seconda a 2 sole lunghezze. Ai nostri ragazzi basterebbe anche solo il pareggio per vincere il girone, ma il risultato è nettamente a favore della Chiavennese che vince 2-0 e così vince pure il girone con 53 punti, avanti di 1 solo punto al Valchiavenna. Comunque grande merito ai nostri ragazzi che hanno disputato una stagione grandiosa e memorabile.

   

Stagione 2010/2011

La Stagione 2010/2011 parte con dei grandi cambiamenti in società : il presidente Davide Martocchi rassegna le dimissioni e al suo posto torna presidente Rolando Copes, storico presidente del Valchiavenna da alcuni anni. Come vice-presidente prende posto Davide Ruffatti, anch'esso già nel medesimo ruolo in società da alcuni anni.

Alla guida della Prima Squadra, pronta ad affrontare il campionato di Terza Categoria dopo la retrocessione dalla Seconda, viene designato Daniele Giovanetti dopo le ottime ultime 2 stagioni nella Juniores.

La Juniores viene affidata a Marco Pedretti, gli Allievi a Paolo Fogliada e i Giovanissimi a Marco Trapletti.

Il Valchiavenna rinnova e rifonda anche la rosa della Prima Squadra, puntando molto sui giovani cresciuti nel proprio settore giovanile. E' forte la voglia e la direzione in cui verte la società per la stagione : puntare sulla crescita e maturazione dei propri giovani atleti, valorizzando così appieno le loro qualità e il lavoro dell'intero settore giovanile che sta alle spalle della Prima Squadra. Un settore giovanile importante, formato da oltre 200 ragazzi, e nel quale lavorano con impegno e dedizione tante persone e tanti allenatori bravi e competenti a cui va il pieno merito per la formazione dei ragazzi.

La Stagione 2010/2011 è segnata anche da due importanti collaborazioni : una quella con l'A.C. Mese, una società che già aveva collaborato negli anni passati e che a livello di settore giovanile ha sempre lavorato benissimo. Image L'altra collaborazione è quella con "Accademia Italia", la prima scuola di formazione sportiva in Italia che utilizza ex giocatori professionisti (Simone Braglia, Silvano e Davide Fontolan, Roberto Galia) ed altre figure di diversa competenza (preparatori atletici professionisti, medici, psicologi) per un progetto di crescita sul campo degli allenatori e dei ragazzi.

Una collaborazione importante per continuare l'opera di crescita e formazione dei nostri ragazzi, dei nostri allenatori e della nostra società.

  

     

          

       

Image